• Italiano
  • Inglese

Broader Approach

CONTENUTO IN CORSO DI LAVORAZIONE

Il “Broader Approach agreement” è un accordo tra Europa e Giappone per lo sviluppo di attività di ricerca scientifica e sviluppo complementari a ITER, in vista della progettazione e costruzione di DEMO, il futuro reattore dimostrativo a fusione. Verranno quindi analizzate delle criticità scientifico/tecnologiche del reattore a fusione in esperimenti separati per risolvere questi nodi prima dell’effettiva costruzione di DEMO.

JT-60SA

L’accordo comprende 3 progetti principali:

  • JT-60SA – un esperimento equipaggiato con avvolgimenti superconduttori, in costruzione a Naka, in Giappone, con la missione di dimostrare il raggiungimento di impulsi di plasma di lunga durata e di individuare soluzioni per problematiche chiave, sia di fisica che ingegneria, per ITER e DEMO
  • IFMIF/EVEDA – la validazione ingegneristica di un progetto internazionale di una facility per lo studio dell’irradiazione di materiali per fusione
  • IFREC – sviluppo di un centro di controllo remoto per l’esperimento ITER e attività di progettazione internazionale per reattori dimostrativi
JT-60SA (immagine di Wikipedia)

Si è conclusa nel 2020 la fase di costruzione della macchina ed è iniziata la seconda fase dell’accordo in cui ci si occuperà dello sfruttamento scientifico dell’esperimento.

Marco Valisa, Coordinatore delle attività per lo sfruttamento della macchina JT-60SA per il Consorzio RFX

Il Contributo del Consorzio RFX al Broader approach:

JT-60SAcontribuiamo allo sviluppo e la realizzazione del sistema di protezione delle bobine superconduttrici e del sistema di alimentazione per controllare le instabilità del plasma chiamate “Resistive Wall Mode”
JT-60SAsiamo coinvolti nella preparazione del programma di ricerca e nella futura fase di sfruttamento sperimentale
JT-60SAsiamo coinvolti nella preparazione del programma di ricerca e nella futura fase di sfruttamento sperimentale e nella fornitura di sue apparati diagnostici come il sistema di misura della temperatura elettronica del plasma mediante lo scattering Thomson e uno spettrometro nella regione dell’Ultra Violetto da Vuoto (VUV) 
IFERCcontribuiamo con l’apporto di studi finalizzati al progetto e realizzazione del centro di sperimentazione remota ospitato in Giappone
IFMIF/EVEDA
contribuiamo con lo sviluppo e realizzazione di una parte chiave dell’acceleratore , la Radio Frequency Quadrupole, e partecipiamo alle attività per la finalizzazione del progetto complessivo.
il contributo di RFX al Broader Approach